14 esperti del settore di livello mondiale rivelano le tendenze HR del 2018

Pubblicato: Ultimo aggiornamento:
Tendenze delle risorse umane La carrellata di esperti di DevSkiller

Mentre il 2017 sta per finire, è tempo di guardare avanti e pianificare il futuro. Per darvi un vantaggio sul nuovo anno, abbiamo riunito esperti del settore di livello mondiale per condividere le tendenze HR del 2018 che governeranno l'anno a venire.

Tendenze HR: le previsioni per il 2018 di 14 esperti

Abbiamo chiesto a Craig Fisher, Franz Gilbert, Dr. John Sullivan, Shannon Pritchett, Jim Stroud, Todd Raphael, Ben Slater, Elyse Mayer, Matthew Cooper, Mei Lu, Aleksandra Pszczoła, Nathan Perrott, Vince Szymczak e Kate Kandefer le loro previsioni sulle tendenze di reclutamento per il 2018. Preparatevi a scoprire le intuizioni più interessanti di alcune delle menti più brillanti del settore!

Craig Fisher dirige il marketing di Allegis Global Solutions ed è l'esperto in materia di employer branding per i clienti del settore RPO. È l'autore di Inbound Recruiting e un popolare oratore alle conferenze su tecnologia, social media, risorse umane/reclutamento e vendite in tutto il mondo.Craig Fisher conduce il marketing a Soluzioni globali Allegis ed è l'esperto in materia di employer branding per i clienti delle loro attività di RPO. È l'autore di Inbound Recruiting e un popolare oratore alle conferenze su tecnologia, social media, risorse umane/reclutamento e vendite in tutto il mondo.

La tendenza più significativa che avrà un impatto sul reclutamento nel 2018 sarà l'aumento dei lavoratori "newtraditional". I lavoratori non tradizionali appartengono al passato. Oggi tutti hanno un'attività secondaria. Questa è la nuova normalità. Con i Millennials che rappresentano la maggior parte della forza lavoro, vedremo più lavoro regolare svolto da lavoratori a progetto. E aumenteremo la forza lavoro permanente in diminuzione con la tecnologia dell'automazione, laddove abbiamo competenze ripetitive e non empatiche che possono essere sostituite. I reclutatori e i datori di lavoro devono iniziare a pensare più attentamente ai progetti da realizzare e ai risultati aziendali attesi da tali progetti. In che modo questi obiettivi possono essere raggiunti da un mix di talento e tecnologia e quale sarà l'offerta di riscatto della vostra azienda per attrarre questo mix adeguato per il vostro team newtraditional?

Franz Gilbert, GPHR, relatore e blogger @Franz Gilbert - Studi sulle risorse umane e conferenze sulle risorse umaneFranz GilbertGPHR, relatore e blogger @Franz Gilbert - Studi sulle risorse umane e conferenze sulle risorse umane

Senza dubbio, il reclutamento più significativo nel 2018 sarà il continuo e rapido cambiamento delle competenze lavorative e le aziende che stanno cambiando drasticamente le loro strategie, il che richiede alle aziende di riqualificare o assumere rapidamente nuove competenze nella loro organizzazione. Un ottimo esempio del 2017 è rappresentato dal fatto che molte aziende hanno improvvisamente bisogno di programmatori di firmware per supportare i progetti IoT.

Dr. John Sullivan, professore, relatore aziendale e consulente @Dr John SullivanDr. John Sullivan, professore, relatore aziendale e consulente @Dott. John Sullivan

La tendenza più significativa sarà l'improvvisa ma esponenziale crescita della domanda di integrazione dei talenti dell'apprendimento automatico e dell'IA in quasi tutti i processi aziendali.

E con i giganti del reclutamento tecnologico come Apple, Google, Tesla e Amazon che puntano a un numero così elevato di persone in questo campo e con un numero così basso di studenti provenienti dalle migliori scuole (non è facile imparare da soli). Prevedo una guerra di offerte senza precedenti per i migliori nell'apprendimento automatico con esperienza. E quando gli amministratori delegati di tutte le altre aziende Fortune 500 chiederanno alla loro funzione di recruiting di assumerne un numero elevato per passare al miglioramento dei processi aziendali. La maggior parte delle funzioni di recruiting (con la loro capacità di selezione dei candidati più attiva) non sarà in grado di competere. I reclutatori dovranno essere appositamente formati per sottrarre questi talenti alle aziende migliori.

Prevedo che questa inevitabile "guerra per i talenti dell'IA" sarà la più grande e lunga carenza di talenti della nostra vita.

Shannon Pritchett, redattore @SourceConShannon Pritchett, Editore @SourceCon

L'automazione e l'intelligenza sono state probabilmente due delle parole d'ordine più importanti nel campo dei talenti e dell'acquisizione nel 2017. Anche se l'ascesa della robotica sarà ancora di tendenza nel nuovo anno, la tendenza più significativa che avrà un impatto sul reclutamento nel 2018 è il marketing. Non solo il marketing, ma l'utilizzo del marketing in combinazione con il sourcing per attrarre meglio i candidati.

Il marketing non è affatto un nuovo oggetto scintillante. Il concetto di marketing del reclutamento esiste da tempo. L'anno prossimo sarà imperativo per le organizzazioni avere una strategia di marketing del reclutamento valida e produttiva. I guru dell'employment branding sono da tempo sulla bocca di tutti, predicando i vantaggi che il marketing può apportare a un'organizzazione. Nel 2018, queste tattiche dovranno essere pienamente funzionali e ben eseguite.

Con l'aumento dell'automazione (questa sarà una tendenza effettiva di implementazione nel 2019/2020), i sourcers e i recruiter dovranno essere in grado di trovare in modo efficiente, attrarre, coinvolgere e coltivare i loro candidati meglio di quanto abbiano mai fatto prima.

Costruire una lista di nomi e inviare messaggi di massa ai candidati sta lentamente diventando arcaico nel nostro settore. Molti strumenti di sourcing e automazione hanno perfezionato il web scrapping e la lead generation. Sourcers e recruiter dovranno imparare le abilità di un marketer per trovare e attrarre meglio i talenti. L'attrazione dei talenti e la capacità di indirizzare meglio una persona specifica che corrisponde ai criteri dell'organizzazione sono modi più efficienti per costruire relazioni con i candidati. Coltivare queste relazioni nel tempo sarà estremamente importante per tutto il percorso del candidato.

La combinazione di una strategia di marketing efficace con una fase di sourcing produttiva produrrà anche preziose informazioni di marketing. Le informazioni raccolte aiuteranno le organizzazioni a prevedere e determinare meglio le tendenze del mercato e a vedere le tendenze e i comportamenti dei candidati. Grazie alle informazioni di marketing, i sourcer e i reclutatori potranno vedere un maggior numero di candidati e le loro interazioni con il vostro marchio e con i vostri concorrenti. Queste informazioni aiuteranno i sourcers e i recruiter a determinare chi contattare e come e quando farlo. La marketing intelligence fornirà a reclutatori e sourcer una strategia più efficiente e produttiva prima di iniziare la ricerca. Saranno in grado di identificare i candidati che hanno maggiori probabilità di essere adatti alla vostra organizzazione. I selezionatori sono il cuore e l'anima della ricerca e dell'acquisizione di talenti e le loro prestazioni aumenteranno significativamente con una migliore marketing intelligence.

Jim Stroud, autore, blogger, oratore (e in generale persona simpatica)

Jim Stroud, autore, blogger, oratore pubblico (e in generale persona simpatica)

Credo che la tendenza più significativa per il 2018 sarà l'automazione dei processi robotizzati, ovvero l'automatizzazione delle attività ripetitive in modo che gli esseri umani possano fare ciò che i robot non possono fare. È ciò che ha fatto (e farà) diminuire il numero di posti di lavoro nel prossimo anno e creare nuovi lavori per i quali molti non sono qualificati. Le aziende saranno spinte a formare i propri dipendenti sui nuovi sistemi e processi, il che li renderà obiettivi di alto valore per i concorrenti. Le persone che non si adattano ai tempi che cambiano e che invece continuano a cercare lo stesso lavoro di sempre, saranno bruscamente svegliate dalla nuova era dei robot sul posto di lavoro. E quindi saranno frustrati quanto i datori di lavoro che cercano candidati con competenze che loro non hanno.

Todd Raphael, caporedattore @ERE MediaTodd Raphael, Direttore editoriale @ERE Media

La tendenza maggiore sarà quella di aziende che seguono l'esempio di Unilever e digitalizzano le assunzioni, rendendole più rapide, più online, con meno persone coinvolte e meno colloqui con gli esseri umani. Tra i vincitori ci sono i candidati, che possono avere un'idea più precisa della loro posizione nel processo, i fornitori di tecnologia che forniscono valutazioni online e altri strumenti per alimentare questi processi, e gli addetti alle operazioni di reclutamento che aiutano a trovare, selezionare e gestire i fornitori.

Penso anche che la nuova legge californiana sugli stipendi - che vieta di chiedere quanto si guadagna e impone ai datori di lavoro di fornire un range quando viene chiesto - avrà enormi ripercussioni al di fuori dello Stato, in quanto i datori di lavoro di più Stati vorranno standardizzare i loro colloqui.

Ben Slater, VP Crescita @Beamery

Ben Slater, VP Crescita @Traviario

L'engagement è diventato ufficialmente la valuta del reclutamento. Le persone sono abituate alle esperienze personalizzate e on-demand che ricevono dai distruttori digitali come Airbnb, Amazon e Apple. Il modo in cui si aspettano di impegnarsi con le aziende è cambiato. Per avere successo nel 2018, i reclutatori dovranno emulare i team di marketing e puntare a questo livello di personalizzazione durante il processo di assunzione. Quando si tratta di recruiting tecnologico, la personalizzazione diventa ancora più importante. La maggior parte degli ingegneri riceve innumerevoli messaggi di reclutamento (la maggior parte dei quali piuttosto generici). Se volete distinguervi, dovrete adottare alcune tattiche dalla cassetta degli attrezzi del marketing.Elyse Mayer, Direttore dei contenuti di SmashFly Technologies

Elyse Mayer, Direttore dei contenuti di Tecnologie SmashFly

Potrebbe sembrare troppo semplice... ma è la semplicità. Lo vediamo nel branding, nel design e nei loghi, nello storytelling e nel marketing. Le risorse umane e l'acquisizione di talenti sono state storicamente infarcite di conformità, di norme giuridiche e di processi, naturalmente per ragioni specifiche che cercano di mantenere le cose giuste ed equilibrate. Ma da qualche parte lungo il percorso, credo che ci siamo allontanati da ciò che le Risorse Umane sono, in fondo: il business delle persone. E alle persone non piace la complessità! Non amano le questioni legali. Non amano la confusione. È quasi diventato, purtroppo, uno standard per le persone odiare la ricerca di un nuovo lavoro o andare a una riunione delle risorse umane.

Nel 2018 spero di vedere regnare la semplicità: siti di carriera più semplici, con UI semplificate e call-to-action più pulite. Candidature più brevi con utile e le domande necessarie. Interviste che arrivino al cuore e all'anima di una persona, non che cerchino di ingannarla. Marchi dei datori di lavoro e comunicazioni della leadership che siano autentici e reali, non esagerati e troppo sceneggiati. Riduciamo ciò che mettiamo davanti alle persone che vogliamo raggiungere e influenzare, in modo da poter entrare davvero in contatto con loro.

Matthew Cooper, responsabile della crescita della leadership tecnologica di @Booking.comMatteo Cooper, Leadership tecnologica in crescita @Booking.com

Attualmente stanno accadendo molte cose nel mondo del reclutamento e credo che siano tempi entusiasmanti per il settore nel suo complesso, ma ci sono un paio di aree che vedo avere un grande impatto nel 2018. La prima è quella degli strumenti. Ci sono alcuni prodotti davvero interessanti già presenti sul mercato o in fase di rilascio, che hanno il potenziale di automatizzare gran parte dell'imbuto superiore in tutti i processi di assunzione. Lo sviluppo di strumenti di intelligenza artificiale da parte di operatori affermati e start-up ha il potenziale per rivoluzionare il settore. Tuttavia, contrariamente a molti blog che leggo in rete, non credo che questa sia la morte del selezionatore, anzi penso che i selezionatori che adotteranno rapidamente questa tecnologia per aiutarli a svolgere gran parte del lavoro pesante avranno un grande vantaggio, in quanto saranno liberi di dedicare più tempo agli aspetti umani del processo. Questo mi porta al secondo punto. In un mercato internazionale così competitivo per i talenti tecnologici, l'esperienza del candidato non è mai stata così preziosa. Per quanto riguarda il reclutamento ad Amsterdam, non dobbiamo affrontare solo la concorrenza dei nostri vicini olandesi, ma di tutto il mondo, quindi è fondamentale che vi sforziate di distinguervi dalla concorrenza e di dare ai vostri candidati l'opportunità di sperimentare la vita nella vostra azienda.

Mei Lu, Fondatore e CEO @Geekology

Mei Lu, Fondatore e CEO @Geekology

L'importanza della diversità e dell'inclusione è sempre più sotto i riflettori in questi giorni. Nel 2018, il reclutamento della diversità sarà probabilmente una priorità assoluta per molte organizzazioni. Questo aspetto è particolarmente importante nel reclutamento tecnico, data la mancanza di diversità nei team tecnici.

Ci sono diversi modi in cui le aziende possono incrementare i risultati del diversity recruiting, tra cui la revisione cieca dei curriculum, la diversificazione del panel dei colloqui, il raggiungimento e la collaborazione con scuole o organizzazioni incentrate sulla diversità, la creazione intenzionale di una pipeline di candidati diversity, la chiusura dei gap retributivi e di promozione, l'integrazione del messaggio di diversity recruiting con l'employer branding e altro ancora. Indipendentemente dalle misure scelte dalla vostra azienda, coltivare una cultura che valorizzi la diversità e l'inclusione e intraprendere azioni per dimostrare questo valore saranno i fattori più importanti dello sforzo di diversity recruiting per qualsiasi organizzazione.Aleksandra Pszczoła, CEO @Bee Talents

Aleksandra Pszczoła, CEO @Talenti delle api

Dal punto di vista dell'employer branding, è fondamentale essere consapevoli di ciò che le persone dicono della nostra azienda sul web. I nostri potenziali candidati dovrebbero trovare facilmente informazioni rilevanti come il portfolio dell'azienda, la descrizione del processo di assunzione o l'opinione di altri dipendenti. D'altra parte, da un anno all'altro, le risorse umane sono sempre più orientate ai dati. Possiamo utilizzare molti strumenti straordinari, che possono essere integrati con altri. Il bello è che indicano i problemi reali che le aziende affrontano quotidianamente, come ad esempio il coinvolgimento dei dipendenti o l'allineamento con la visione aziendale. Sulla base di queste informazioni le Risorse Umane possono migliorare i processi interni e rafforzare i valori fondamentali dell'azienda. Nel 2018, dobbiamo essere più orientati ai candidati e trattare i nostri dipendenti come i nostri migliori clienti.

Nathan Perrott, Aiuta i datori di lavoro a raccontare le loro storie attraverso il marketing digitale e la tecnologia @aiaworldwide & @TalentBrewTechNathan PerrottAiutare i datori di lavoro a raccontare le loro storie attraverso il marketing digitale e la tecnologia @ & @

La più grande tendenza di reclutamento che vedo verificarsi nel 2018 è la continua adozione della tecnologia per ottimizzare le conversioni, migliorare l'esperienza dei candidati e aiutare i reclutatori a essere più efficaci. La sfida consisterà nell'ottenere il giusto mix di tecnologie di reclutamento per soddisfare le esigenze del candidato, del selezionatore e dell'azienda - un'impresa non da poco, sicuramente all'interno dei budget tradizionali per il reclutamento. La ricerca di un unico partner tecnologico end-to-end per il reclutamento e le risorse umane (dall'attrazione e il sourcing fino all'onboarding e oltre) continuerà per la maggior parte dei datori di lavoro e si concluderà con la delusione di non trovare ciò di cui hanno bisogno, sicuramente in termini di qualità combinata con l'ampiezza delle capacità. Chi è coinvolto nella scelta e nell'acquisto di tecnologia dovrà fare ricerche approfondite, poiché ci sono molte promesse in giro quando si tratta di tecnologie come l'IA, ad esempio.

Vince Szymczak, direttore delle strategie tecnologiche e di reclutamento EMEA di Randstad SourcerightVince Szymczak, Direttore delle strategie tecnologiche e di reclutamento EMEA presso Randstad Sourceright

Il 2018 è l'anno in cui i primi ad adottare soluzioni di chatbot per aiutare nella programmazione dei colloqui e nelle prime fasi di screening. Nel settore del reclutamento tecnologico, l'aspetto particolarmente importante è la possibilità di procedere in base agli orari del candidato impegnato, senza dover attendere la disponibilità dei selezionatori.

Kate Kandefer, PhD, Partner e responsabile marketing @DevSkiller

Kate Kandefer, PhD, Partner e Responsabile Marketing @DevSkiller

Quando si parla di tendenze in ambito HR, credo che la personalizzazione la farà da padrona nel 2018. Poiché il candidato-centrismo è ancora forte e continuerà a crescere negli anni a venire, anche la personalizzazione sarà in aumento. È praticamente impossibile dimostrare a qualcuno che si è veramente interessati a lui senza personalizzare il messaggio, quindi queste due tendenze andranno sicuramente di pari passo.

Inoltre, l'attenzione dei datori di lavoro si sposterà dalle conoscenze astratte a quelle applicate, poiché le competenze pratiche e la risoluzione dei problemi sono più importanti che mai. Le aziende continueranno a cercare chi risolve i problemi aziendali, perché sono loro a fornire valore. In un ambiente aziendale in rapida evoluzione, la capacità di agire immediatamente non è più un'opzione ma una necessità.

Per fortuna, oggi è possibile individuare le persone che non solo hanno le giuste competenze, ma anche la giusta mentalità che favorisce la crescita. Grazie ai software di selezione del personale, le aziende possono farlo già nelle prime fasi del processo di assunzione. Il modo migliore è rispecchiare il lavoro da svolgere in caso di assunzione, chiedendo ai candidati di risolvere i problemi che dovranno affrontare quotidianamente nel loro futuro lavoro.

Qual è la sua previsione?

Il nostro futuro non troppo lontano ci riserva molte opportunità, ma ci sono anche sfide da affrontare. Quali sono le vostre previsioni per il 2018? Fatecelo sapere nella sezione commenti qui sotto!

Condividi post

Per saperne di più sulle assunzioni nel settore tecnologico

Iscrivetevi al nostro Learning Hub per ricevere utili approfondimenti direttamente nella vostra casella di posta elettronica.

Verifica e sviluppo delle competenze di codifica senza soluzione di continuità.

Guardate i prodotti DevSkiller in azione.

Certificazioni di sicurezza e conformità. Ci assicuriamo che i vostri dati siano sicuri e protetti.

Logo DevSkiller Logo TalentBoost Logo TalentScore