Che cos'è una matrice delle competenze e perché ne avete bisogno?

Pubblicato: Ultimo aggiornamento:
Matrice delle competenze

Introduzione

Il il divario di competenze digitali è in costante aumento. L'aumento della domanda di competenze tecniche come lo sviluppo di software continua a crescere. Dal punto di vista del datore di lavoro, questo significa una cosa: dovete prepararvi in anticipo per garantire che il vostro team possieda le giuste competenze. Un modo per farlo è creare una matrice di competenze IT da utilizzare per mappare le competenze attuali della vostra organizzazione. La matrice delle competenze può essere utilizzata in seguito per prendere decisioni sull'upskilling, sul reskilling e sul reclutamento.

Che cos'è una matrice di competenze?

Una matrice delle competenze dei dipendenti è una visualizzazione delle competenze a cui un'organizzazione ha attualmente accesso. È un modo per valutare quali competenze mancano ma saranno necessarie in futuro. Mostra anche il livello di competenza di ciascun dipendente per ogni competenza.

Per esempio, supponiamo che gestite una società di consulenza software e che vogliate introdurre il Machine Learning nella vostra offerta entro i prossimi 12 mesi. Creando una matrice di competenze, sarete in grado di valutare ciascuno dei vostri dipendenti, di tracciare una mappa di tutte le loro attuali competenze e di stabilire quali sono le progressioni di competenze necessarie per raggiungere i vostri obiettivi aziendali.

Una matrice delle competenze consente di creare un piano realistico e di decidere se è meglio assumere nuovi membri del team o concentrarsi sulla formazione dei dipendenti (upskilling e reskilling).

Matrice delle competenze professionali - competenze e interessi

Quando si costruisce la matrice delle competenze, è fondamentale valutare la competenza di ciascuna competenza. Ad esempio, la valutazione può provenire da un test di codifica, dalla revisione del manager o da un'autovalutazione.

La competenza è una chiara indicazione delle capacità attuali del vostro team. Può mostrare quanto ogni dipendente sia a suo agio e conosca una determinata abilità.

Potete anche segnare il loro interesse, che è meno tangibile, ma indica la misura in cui il vostro dipendente desidera acquisire una nuova abilità o utilizzare quella che già possiede.

Se scoprite che il vostro team è attualmente privo di un'abilità, sarà la volontà dei vostri dipendenti di imparare e/o le loro competenze preliminari a indicare quanto presto sarete in grado di raggiungere i vostri obiettivi in termini di competenze.

Fonte: Unsplash

Vediamo ora i motivi per cui dovreste creare una matrice delle competenze per il vostro team.

6 vantaggi di una matrice di competenze IT


Ecco i principali vantaggi di un'attenta valutazione delle competenze e della motivazione del vostro team:

1. Opportunità di aggiornamento e riqualificazione

Con una matrice delle competenze, non solo sarete in grado di valutare le competenze a livello di team, ma potrete anche vedere chiaramente dove un determinato membro del team non ha le competenze necessarie. Questo, a sua volta, vi aiuterà a creare un piano di acquisizione delle competenze, con approfondimenti personalizzati su upskilling e reskilling.

Dal punto di vista del dipendente, i dati della matrice delle competenze possono essere utilizzati per vedere l'esatta progressione delle competenze che devono essere completate per ottenere una promozione.

2. Miglioramento della pianificazione della successione e della mitigazione dei rischi

La matrice delle competenze fornisce una visione d'insieme di ciò che ciascun dipendente apporta alla vostra organizzazione. In questo modo, potrete valutare quanto sarebbe dannoso per i livelli di competenze della vostra azienda se uno dei vostri dipendenti dovesse lasciare o essere indisposto. Avete mai sentito parlare del fattore autobus?

"Il fattore bus è una misura del rischio derivante dalla mancata condivisione di informazioni e capacità tra i membri del team, derivata dalla frase "nel caso in cui vengano investiti da un autobus". È anche noto come scenario del camion del pane (...).

Con una matrice delle competenze, sarete in grado di creare uno scenario "in caso di emergenza", ossia di pianificare in anticipo e decidere se sarete in grado di occupare il posto che vi è stato assegnato. gap di competenze internamente, o di dover assumere un sostituto.

3. Monitoraggio dei progressi

Se aggiornate regolarmente la matrice delle competenze (cosa che consigliamo vivamente), sarete in grado di monitorare i progressi dei vostri dipendenti nell'acquisizione delle competenze.

È possibile analizzare i progressi a livello aziendale e valutare l'efficacia degli sforzi di sviluppo individuali.

4. Identificazione degli studenti più veloci

Ci sono giocatori di serie A in ogni organizzazione: sapete chi sono? E la domanda più importante è: stanno ancora imparando?

Ovviamente, non vorrete che i dipendenti più talentuosi lascino la vostra organizzazione. Trovare un sostituto è costoso e richiede molto tempo.

5. Miglioramento della fidelizzazione dei dipendenti

La formazione e lo sviluppo sono fondamentali per ridurre il turnover dei dipendenti. Infatti, secondo un rapporto LinkedIn, 94% dei dipendenti affermano che resterebbero più a lungo nello stesso posto di lavoro se l'azienda offrisse loro buone opportunità di apprendimento.

I programmi di sviluppo possono avere la forma di presentazioni dal vivo, workshop interattivi o corsi di apprendimento online per dotare i dipendenti delle competenze necessarie.

L'esecuzione di una matrice di competenze vi aiuterà a progettare programmi di sviluppo significativi e personalizzati per i dipendenti. Questo li aiuterà a sviluppare continuamente nuove competenze che, a loro volta, avranno un impatto sulla retention.

6. Assegnare efficacemente le persone ai progetti

Sapere quali sono le competenze di ciascun dipendente vi aiuterà a gestire i progetti in modo più efficace. Dopo aver elencato le competenze richieste per ogni progetto, sarete in grado di assegnare rapidamente le persone giuste ai progetti giusti. Questo è particolarmente vantaggioso per le software house (ad esempio, Team vs. Bench).

Come creare una matrice di competenze

La matrice delle competenze può essere creata in due modi:

  1. Manualmente in un foglio di calcolo Excel/Google

Si consiglia di utilizzare la soluzione del foglio elettronico solo come metodo iniziale o monitorare le competenze di un team molto piccolo.

  1. Con il software di gestione dei talenti.

Questo approccio è molto più efficiente per aziende di grandi dimensioni, in particolare quelle che stanno scalando i loro team. Mantenere aggiornato un foglio Excel è un compito erculeo.

Con una matrice di competenze creata nel software di gestione dei talenti, è possibile:

- mappare e visualizzare i risultati,

- analizzare i risultati,

- monitorare i progressi,

- progettare potenziali percorsi di carriera per i dipendenti,

- trovare opportunità di aggiornamento e riqualificazione.

Come creare la matrice delle competenze: una guida passo dopo passo

Basta con la teoria, è ora di fare un po' di pratica. Vi spiegheremo passo dopo passo come creare facilmente una matrice delle competenze.

Fase 1. Creare i profili dei dipendenti

Per cominciare, è necessario elencare tutti i dipendenti. Se utilizzate il metodo del foglio elettronico, create una colonna per ogni dipendente. Se utilizzate uno strumento di gestione dei talenti, iniziate creando i profili dei dipendenti. Non è necessario farlo manualmente: quando si invitano gli utenti, i loro profili vengono creati automaticamente.

Fase 2. Parlare con i dipendenti e i loro supervisori, raccogliere i dati dalle piattaforme di screening tecnologico.

Successivamente, stilate un elenco di tutte le competenze possedute dai dipendenti dell'azienda. I dati possono essere raccolti in vari modi: attraverso valutazioni manageriali, autovalutazioni e valutazioni tecniche automatizzate.

Sarete in grado di individuare i dipendenti che possono acquisire rapidamente nuove competenze o migliorare i loro attuali livelli di competenza. Questo può essere fatto in molti modi:

  • Parlate con i vostri dipendenti e chiedete loro quali sono le loro competenze. È possibile che non abbiano rivelato alcune delle loro competenze durante il colloquio o che siano riusciti ad acquisirne di nuove. Potete anche chiedere loro di autovalutare le proprie competenze sulla piattaforma
  • Effettuare una valutazione delle competenze per verificare i loro livelli attuali di abilità - è possibile farlo con soluzioni di screening tecnico automatizzato.
  • Se durante l'assunzione avete utilizzato una piattaforma di screening tecnologico come DevSkiller, potete estrarre i dati da lì. Potete filtrare i dipendenti in base al tipo di test che hanno sostenuto e al punteggio ottenuto. Questo dovrebbe aiutarvi a identificare rapidamente tutte le competenze di cui disponete e a quale livello. È anche un ottimo metodo per individuare i giocatori di serie A.

Fase 4. Analizzare i risultati e creare un piano di acquisizione delle competenze.

Sulla base dei risultati della matrice delle conoscenze, sarete in grado di individuare eventuali lacune nelle competenze e di progettare un piano di acquisizione delle competenze. Questo vi aiuterà anche a creare percorsi di carriera. Forse all'interno della vostra organizzazione ci sono dipendenti che potrebbero diventare team leader? O forse alcuni dei vostri programmatori potrebbero imparare un'altra lingua?

L'utilizzo di una soluzione di mappatura delle competenze come TalentBoost vi consentirà di visualizzare facilmente tutte le competenze di cui disponete, di identificare eventuali lacune e di monitorare la crescita dei dipendenti.


Fonte: TalentBoost

Esempio di matrice delle competenze

Date un'occhiata al modello di matrice delle competenze in Excel qui sotto per capire meglio come può apparire. Tenete presente che questa matrice non è un'opzione praticabile per i team più grandi.

È possibile scaricare il modello da qui.

Ecco un esempio di matrice di competenze più sofisticata:

Sintesi

Una matrice delle competenze vi aiuterà a identificare le competenze attuali del vostro team. Può aiutarvi a individuare eventuali carenze di competenze e a decidere un piano di acquisizione delle competenze. Sarete in grado di decidere se è il caso di fare upskill, reskill o reclutare per colmare un determinato gap di competenze.

Creare e aggiornare regolarmente la matrice delle competenze presenta numerosi vantaggi. Tra questi, il miglioramento dei piani di successione, il monitoraggio dei progressi dei dipendenti, la progettazione di percorsi di carriera significativi, la valutazione dell'efficacia della formazione, l'identificazione delle figure chiave e l'assegnazione efficace delle persone ai progetti.

Seguendo i passaggi illustrati in questo articolo, vi assicurerete che la vostra azienda sia sempre al top degli obiettivi strategici. Sebbene sia possibile gestire la valutazione delle competenze in un foglio di calcolo, vi consigliamo di provare TalentBoost per accelerare l'intero processo.

Foto di Branko Stancevic su Unsplash

Condividi post

Per saperne di più sulle assunzioni nel settore tecnologico

Iscrivetevi al nostro Learning Hub per ricevere utili approfondimenti direttamente nella vostra casella di posta elettronica.

Verifica e sviluppo delle competenze di codifica senza soluzione di continuità.

Guardate i prodotti DevSkiller in azione.

Certificazioni di sicurezza e conformità. Ci assicuriamo che i vostri dati siano sicuri e protetti.

Logo DevSkiller Logo TalentBoost Logo TalentScore