Metodologia RealLifeTesting

Una delle maggiori difficoltà nell'assumere uno sviluppatore di qualità è la verifica accurata delle sue competenze. Per anni, il settore si è affidato a test su lavagna e conoscenze algoritmiche per valutare gli sviluppatori, soprattutto perché erano le più facili da verificare. A peggiorare le cose, i candidati del settore tecnologico odiano queste procedure di screening obsolete perché non consentono loro di mettere in mostra le competenze che contano davvero.

Questo fino a quando non abbiamo creato DevSkiller e il Test di vita reale metodologia.

Che cos'è il RealLifeTesting metodologia?

Il Test di vita reale la metodologia alimenta tutti TalentScore compiti di programmazione. Il fulcro della nostra metodologia è che le abilità di codifica devono essere valutate con test di prova incentrati sulla codifica. Questi esempi di lavoro rispecchiano il lavoro del mondo reale e forniscono risultati molto accurati.

Il Test di vita reale La metodologia consiste in tre pilastri principali:

  1. Test olistici
  2. Condizioni di prova reali
  3. Valutazione dell'intero sistema tecnologico

Pilastro 1. Test olistici: Vedere cosa possono fare i vostri candidati tecnici con il codice

Il Test di vita reale La metodologia è progettata per aiutare i selezionatori a verificare le competenze e l'esperienza dei candidati tecnici. Per questo motivo, TalentScore mette alla prova gli sviluppatori con un'ampia gamma di compiti, offrendo una visione olistica delle loro capacità di codifica. Questa visione è preziosa per i selezionatori tecnici. Fornisce una comprensione totale delle competenze di uno sviluppatore, a differenza di altre soluzioni di screening che valutano solo le conoscenze teoriche o accademiche.

TalentScore I compiti di programmazione sono concepiti per mostrare come i candidati tecnici possono utilizzare la codifica per risolvere i problemi aziendali. Chiedono ai candidati di costruire applicazioni complete o di aggiungere funzionalità ad applicazioni esistenti. Questi progetti sono costruiti in modo da replicare il lavoro effettivo che uno sviluppatore potrebbe incontrare nel suo primo giorno di lavoro.

Pilastro 2. Condizioni di prova reali

Noi di DevSkiller crediamo che l'intero processo di screening debba fornire un'esperienza positiva agli sviluppatori. È questa convinzione che costituisce il secondo pilastro di Test di vita reale metodologia. Creiamo condizioni di test identiche a quelle su cui lavorerebbe uno sviluppatore per un progetto reale.

I candidati possono interagire con i nostri compiti clonando l'unico repository Git e risolvendolo localmente utilizzando i loro strumenti preferiti, in quanto rispecchia il processo di sviluppo nativo. Possono anche scegliere di risolvere un problema utilizzando un'applicazione di classe mondiale. IDE JetBrains incorporato nel TalentScore piattaforma del candidato.

Pilastro 3: valutiamo l'intero ecosistema tecnologico

Se si vuole assumere un ottimo sviluppatore Java, è essenziale verificare che questa persona abbia una comprensione totale dell'ecosistema Java. Ciò significa che il candidato tecnico deve comprendere non solo il linguaggio Java, ma anche i vari framework, librerie e strumenti Java. Troppo spesso, però, le aziende vengono lasciate a bocca asciutta dalle informazioni fornite da altre soluzioni di screening tecnico.

In DevSkiller ci proponiamo di valutare la conoscenza completa di un determinato stack tecnologico da parte dei candidati tecnici, non solo la loro attitudine a un singolo linguaggio di programmazione. Ciò significa che valutiamo linguaggi di programmazione, framework, librerie e strumenti per verificare le competenze. Perché? Il fatto che un candidato conosca bene un linguaggio di programmazione non lo rende necessariamente un ottimo sviluppatore.

È la strada da seguire! Per saperne di più sul RealLifeTesting™ benefici!

Certificazioni di sicurezza e conformità. Ci assicuriamo che i vostri dati siano sicuri e protetti.

Logo DevSkiller Logo TalentBoost Logo TalentScore